LA “PREGHIERA DEL BUONUMORE” COMPOSTA DA SAN TOMMASO MORO

Come è noto, il martire San Tommaso Moro, coerentemente alle sue origini inglesi, apprezzava il senso dell’umorismo. Papa Francesco ne ha richiamato gli insegnamenti, lunedì 22 dicembre 2014, nel corso dell’incontro augurale prenatalizio con la Curia Romana. Nel duro discorso ammonitore contro le “degenerazioni” e l'”Alzheimer dell’anima” che, secondo il Pontefice, colpiscono anche chi opera ai massimi vertici della Chiesa, è stata infatti citata anche la “Preghiera del buonumore” di Moro. Eccone il testo integrale.

StThomasMore

Preghiera del buonumore
di San Tommaso Moro

Signore, donami una buona digestione e anche qualcosa da digerire.

Donami la salute del corpo e il buon umore necessario per mantenerla.

Donami, Signore, un’anima semplice che sappia far tesoro di tutto ciò che è buono e non si spaventi alla vista del male ma piuttosto trovi sempre il modo di rimetter le cose a posto.

Dammi un’anima che non conosca la noia, i brontolamenti, i sospiri, i lamenti, e non permettere che mi crucci eccessivamente per quella cosa troppo ingombrante che si chiama “io”.

Dammi, Signore, il senso del buon umore. Concedimi la grazia di comprendere uno scherzo per scoprire nella vita un po’ di gioia e farne parte anche agli altri.

Amen.