A MALAGA LA PRIMA SEDE ESTERA DEL MUSEO DI S. PIETROBURGO

Sarà la Spagna ad ospitare la prima sede all’estero del Museo russo di San Pietroburgo. Nel 2015, infatti, verranno ufficialmente aperti i nuovi spazi espositivi in fase di realizzazione a Malaga, nel Sud del Paese. La scelta non è stata casuale: la città, infatti, ospita migliaia di espatriati russi.
Secondo quanto reso noto dal sito www.rsi.ch, l’accordo preliminare fra la località andalusa e la prestigiosa istituzione, di durata decennale, prevede un’esposizione permanente di un centinaio di opere e mostre temporanee con altre 60 a rotazione. Saranno ospitate in un’ex fabbrica di tabacco degli anni ’20, la Tabacalera, che già accoglie un museo dell’automobile. “Ci saranno quadri di Kandinsky e di Chagall, ma anche icone d’ispirazione bizantina e dipinti del realismo socialista di epoca sovietica”, ha spiegato il sindaco nell’annunciare l’intesa.
Per Malaga è il secondo colpaccio nel giro di pochi mesi: in novembre aveva annunciato l’inaugurazione, pure nel 2015, di una filiale del centro Pompidou di Parigi, la cui collezione di arte moderna ha pochi eguali al mondo. Nella città iberica già si trova inoltre un museo dedicato a Pablo Picasso, che vi era nato nel 1881.