SAVONA, IN UN CATALOGO LE ICONE DELLA COLLEZIONE MANTERO

normal_icone_in_pinacoteca~0

Sono state finalmente ordinate in un catalogo ragionato le icone custodite nelle sale del Museo d’Arte di Palazzo Gavotti, sede della Pinacoteca Civica di Savona, e frutto di anni di collezionismo del compianto professor Renzo Mantero, medico e chirurgo, luminare di caratura internazionale nel campo della chirurgia della mano e grande appassionato proprio di icone. Anzi, di una particolare tipologia di Sante immagini, direttamente collegata all’esperienza professionale del grande medico: la Madre di Dio delle tre mani, fra le effigi tuttora più venerate della Vergine nell’Oriente cristiano. Renzo Mantero propose l’allestimento, negli spazi museali, di una mostra di icone realizzate tra il XVII e il XIX secolo, quale evento collaterale al congresso nazionale di chirurgia della mano organizzato al Priamàr nell’ottobre 2010. L’esposizione, destinata in origine a rimanere aperta per un breve periodo di tempo, divenne poi permanente grazie all’interessamento del pubblico e al consistente numero di visite alle sale dell’esposizione. Per questo, alla fine, il chirurgo decise di lasciare la sua collezione in deposito al Museo. La raccolta si compone attualmente di 47 icone di scuola russa, moldava, serba, storicamente legate alla vicenda dell’iconoclastia, proprio al fine di renderle fruibili ad un sempre più vasto pubblico. La presentazione del catalogo, ora disponibile presso la Pinacoteca, è avvenuta giovedì 31 ottobre a un anno dalla scomparsa del noto chirurgo. Vi hanno preso parte, fra gli altri, don Giampiero Bof, per quanto concerne la componente sacra delle icone e la gallerista sanremese Giulia Zoccai, per gli aspetti artistici. Con loro, anche il sindaco, Federico Berruti, e il professor Igor Rossello, direttore del Centro regionale di Chirurgia della mano.

Nella foto: una delle sale della Pinacoteca di Savona con le icone della Collezione Mantero