SCORCI DELL’INVERNO RUSSO ATTRAVERSO LA BELLEZZA DEGLI ANTICHI MONASTERI

La testata giornalistica “Russian Insider” ha proposto una serie di scatti dedicati ai rigori – ma anche alle meraviglie – del difficile inverno russo presso alcuni dei più bei monasteri del Paese, autentici scrigni di storia e arte. Proponiamo alcune immagini agli amici de “I sentieri dell’icona”.

img_0824

Il convento di Novodevichij è uno dei più bei siti architettonici di Mosca, fondato nel 1524. Si trova su una sorta di penisola, circondata su tre lati dal fiume Moscova. Il convento comprende 14 edifici, tra cui quartieri residenziali, edifici amministrativi, campanili e chiese.

img_0825

Il Monastero Kirillo-Belozerskij, che si trova a Kirillov sulla riva del lago di Siverskoe, è stato fondato alla fine del 14° secolo. Il suo fondatore san Cirillo era un discendente della nobile famiglia moscovita dei Veljaminov. Fu elevato di rango da monaco ad archimandrita al monastero Simonov di Mosca, ma rifiutò di divenirne l’abate e all’età di 60 anni si trasferì nella regione del Lago Bianco, dove fondò un monastero.

img_0826

Situato nella città di Istra a circa 25 miglia da Mosca, il monastero di Nuova Gerusalemme è stato fondato nel 1656 dal patriarca ortodosso russo Nikon. Il patriarca ha scelto un sito che sentiva simile alla Terra Santa. Il fiume Istra e gli edifici dovrebbero rappresentare simbolicamente il fiume Giordano e Gerusalemme, rispettivamente.

img_0827

Il monastero Vysoko-Petrovskij è il più vicino alla Piazza Rossa (1,9 chilometri). Si trova sulla via Petrovka a Mosca e fu probabilmente fondato dal santo metropolita Pietro nel 1315.