RESTITUITE ALLA RUSSIA ALCUNE ANTICHE ICONE SOTTRATTE DURANTE LA GUERRA

img_0494

Un gruppo di antiche icone russe asportate dai territori della stessa Russia nel corso della Seconda guerra mondiale per essere trasferite in Germania sono state restituite, dopo oltre sessant’anni, al Patriarcato di Mosca. La cerimonia si è svolta a Berlino lunedì 19 settembre 2016. Secondo quanto riferito dall’agenzia giornalistica Interfax, la decisione di ridare le opere alla Chiesa ortodossa è stata presa dal figlio dell’ultimo proprietario, militare dell’esercito tedesco durante il conflitto. Il Patriarcato ha deciso che le icone resteranno nella disponibilità della diocesi di Berlino e, per le loro condizioni piuttosto deteriorate, verranno sottoposte a restauro. Saranno poi trasferite nel Palazzo di San Giorgio, sempre nella capitale tedesca, non distante dal luogo in cui il gerarca nazista Hermann Goring aveva la sua casa di campagna.