DA “ART2NIGHT” AI NUOVI PROGETTI: “I SENTIERI DELL’ICONA” NON VA IN VACANZA

L’inserimento, grazie al sostegno di Confartigianato Bergamo, della mostra di antiche icone russe “La bellezza della Misericordia” nel prestigioso cartellone di “Art2Night”, la notte dedicata all’arte che ha animato la città di Bergamo sabato 9 luglio scorso, ha costituito un ulteriore salto di qualità per il nostro progetto culturale. Connotato, ormai da 5 anni, dall’arricchimento costante di questo sito Internet – e, in precedenza, da quello che ne è stato progenitore, denominato “Testimoni dell’icona” – il percorso de “I sentieri dell’icona”, già seguitissima e partecipatissimo, si è arricchito, attraverso il percorso espositivo inaugurato il 27 marzo scorso, data della Pasqua di Resurrezione nella Chiesa latina, di un’ulteriore opportunità di confronto, dialogo, scambio di opinioni e conoscenze con tanti appassionati, collezionisti, studiosi ma anche semplici curiosi. La mostra – che ha già fatto tappa presso la basilica di Sant’Alessandro in Colonna, a Bergamo, presso la sede dell’Associazione nazionale mutilati e invalidi civili di Treviglio e poi, appunto, nella Sala Agazzi di Confartigianato – ha, in qualche modo, infranto l’inevitabile barriera dell’incontro virtuale per favorire il contatto diretto e personale che, in qualche misura, fa parte della natura stessa del messaggio dell’icona.

Come gruppo redazionale, e di certo in sintonia con i prestigiosi esponenti del nostro Comitato scientifico che, non solo formalmente, danno lustro e autorevolezza al lavoro che stiamo portando avanti, siamo dunque grati alla vasta “rete” di amicizie che, proprio grazie alle visite, sta preparando nuove tappe per il percorso espositivo che abbiamo proposto. Toccheremo, nei prossimi mesi, anche città fuori dal confine lombardo è già possiamo annunciare che, in autunno, una sosta di assoluto prestigio a Roma. La conclusione dell’esposizione in Confartigianato Bergamo, associazione alla quale dobbiamo moltissimo sia per l’importanza della sede offerta, sia per l’assoluta professionalità dei suoi collaboratori, sia, soprattutto, per la mole di contatti e di amicizie attivate, non è, quindi, che una sosta: poche settimane, anche per arricchire la già nutrita offerta di tavole e bronzi con nuove opere, e poi si ripartirà con ritmo frenetico dalla seconda metà di agosto.

image

“La bellezza della Misericordia” è diventata, forse senza che neppure noi, pensandola, ne fossimo consapevoli, un secondo pilastro dell’impegno nella divulgazione dell’arte iconografica ai massimi livelli e con competenze di prim’ordine del cui sostegno costante – perdonate questo pizzico d’orgoglio – siamo fieri e grati. A quanti ci hanno scelto in queste settimane, e magari hanno scoperto un modo diverso di accostarsi alle antiche icone, un ringraziamento particolare e, se consentite, personale. Ai visitatori che ci hanno raggiunto da lontano – dall’Emilia Romagna, dal Lazio, dal Veneto e persino dalla Svizzera e dalla Francia – una gratitudine del tutto speciale: speriamo – ma ce lo hanno confermato – che i viaggi siano valsi la visita. Ai moltissimi curiosi che hanno colto l’occasione di “Art2Night” per avvicinarsi alle icone, la riconoscenza per averci selezionato fra oltre 40 eventi tutti di assoluto spessore culturale.

Anche in questo periodo tradizionalmente dedicato alle vacanze, il nostro sito non si fermerà: gli aggiornamenti –  magari con un ritmo relativamente ridotto – andranno avanti nella certezza che proprio il tempo del riposo, come ha ricordato Papa Francesco riferendosi al Vangelo, è propizio per letture che rasserenino lo spirito e il cuore. Nel nostro piccolo, e con grande modestia, cercheremo, attraverso la rete, di dare il nostro contributo. Pure la pagina Facebook, le caselle di posta elettronica e il telefono indicato come riferimento per la mostra (338.4265192) rimangono a disposizione per quanti desiderino rivolgere domande, chiedere chiarimenti o sottoporre argomenti. Sarà nostra premura rispondere con rapidità e, ci auguriamo, esaustivamente. Buone vacanze, dunque, e grazie, a tutti e a ciascuno, per l’amicizia nel segno dell’icona!!

Alessandro Borelli

responsabile del progetto culturale “I sentieri dell’icona”